This event ended on July 3, 2016 11:30 PM CEST

Sperlonga, Terracina e Ponza

due giorni sulla Riviera di Ulisse


from Jul 2, 2016 at 08:30 (UTC +02:00)
to Jul 3, 2016 at 23:30 (UTC +02:00)

Terracina - 04019 Terracina LT, Italia

When

from Jul 2, 2016 at 08:30 (UTC +02:00)
to Jul 3, 2016 at 23:30 (UTC +02:00)

Where

Terracina
04019 Terracina LT, Italia

Show map

Description

Sabato 2 Luglio

Partenza da Torre Annunziata ore 7:30 davanti ingresso Pizzeria Gika in Via Tagliamonte.
Arrivo previsto a Sperlonga 10,30. Visita del caratteristico borgo che rientra, a ragione, nel circuito dei “borghi più belli d’Italia”. Arroccato sulla lingua di terra di Monte San Magno(Monti Aurunci) deve il suo nome alle numerose grotte naturali, speluncae, che si aprono lungo tutta la costa. Palcoscenico della natura è stata anche set cinematografico(“Non c’è pace tra gli ulivi con L.Bosé e R.Vallone 1950). Il paese conserva intatto il suo nucleo originario dal sapore tipicamente mediterraneo, con costruzioni bianche, fughe di piccoli archi tra i ristretti vicoli e di tanto in tanto squarci di mare e di cielo.
Arrivo a Terracina per pranzo nel nostro bellissimo Albergo Ristorante Neapolis www.albergoneapolis.it dove ci attenderanno pietanze gustosissime a base di esclusivi prodotti locali, naturali e freschissimi provenienti da agricoltura che non fa uso di prodotti chimici(Etichetta Trasparente Pianesana) e di solo pescato locale freschissimo. Dopo pranzo presa possesso camere e possibilità per gli amanti della tintarella e del nuoto di recarsi nella vicinissima spiaggia a soli 80 mt dall’albergo, convenzionato con il comodissimo e vicinissimo Lido Tamoa.
Ore 17: partenza di visita guidata a cura di espertissima guida locale che già in passato ha seguito un mio gruppo. Visita dell’affascinante antico borgo di Terracina nella parte alta della città che raggiungeremo in bus in 10 minuti. Partendo da Porta Nuova raggiungeremo in pochissimi minuti Piazza del Municipio, visiteremo la meravigliosa cattedrale di San Cesareo il cui primo impianto risale al V secolo d.C., su un antico tempio romano. In essa è custodito uno dei maggiori pavimenti cosmateschi d’Italia, un bellissimo pulpito medievale(XIII sec), un bellissimo campanile romanico perfettamente conservato, affreschi settecenteschi, l’architrave del fregio esterno presenta un pregevolissimo mosaico dei primi del 1200. Ci sposteremo sul Foro Emiliano visibile, come il Capitolium e il teatro antico, a pochissimi metri dalla piazza della cattedrale, presenze molto suggestive, in pieno centro cittadino; medievalità e romanità fuse in un perfetto ed emozionante connubbio. Dopo la visita al borgo ci sposteremo, sempre accompagnati dalla nostra guida, in 10 minuti di bus, sul promontorio di Monte Sant’Angelo dove si trova lo straordinario Tempio di Giove Anxur in posizione spettacolare e dominante affaccio panoramicissimo che abbraccia il promontorio del Circeo, le isole pontine e giù fino alle coste campane. Panorama imperdibile e mozzafiato. Il noto rocker Ligabue non a caso ci ha girato uno spettacolare videoclip.
Rientro e cena in hotel. Pernottamento e possibilità di libera passeggiata lungo il noto lungomare frequentatissimo e vivacissimo in estate.
NB: per chi non avesse voglia di seguirci nella visite guidate c’è sempre la possibilità di trattenersi sul lido godendo del mare bellissimo di Terracina.

Domenica 3 Luglio

Colazione in hotel da farsi in tempo per poter prendere l’aliscafo alle 8,40 in partenza a 3 km dal nostro hotel. Il bus ci porterà all’imbarco e dovremo tassativamente uscire dall’hotel alle 8 in punto. Ponza è un’isola relativamente piccola e andarci significa soprattutto mare, spiagge, cale raggiungibili solo a piedi o solo in barca da Bagno Vecchio, del Core, Felce, Capo Bianco, CapoBianco (raggiungibili solo via mare), Cala dell’Acqua, Cecata, Feola, Fonte(via sentieri), Cala Gaetano(scalinata) Infine la più famosa Chiaia di Luna, la spiaggia più grande di Ponza e la più rinomata di tutto l'arcipelago Pontino prende il nome dalla curvatura della spiaggia a mezzaluna e dalla roccia bianca all' estremità. Molto frequentata dai turisti sia per le sue dimensioni sia per la sua facilità di accesso. Infatti, l'arenile è raggiungibile attraverso un tunnel di epoca romana lungo 170 metri. Una volta arrivati sulla spiaggia lo scenario che si para davanti ai nostri occhi è davvero unico: la felesia di tufo che colora di giallo la parete rocciosa e la sabbia bianca pulita e bagnata da un mare cristallino turchese intenso. Raggiungibile solo via mare.
La spiaggia di Frontone è tra le più conosciute e attrezzate di Ponza, è caratterizzata da una parte di roccia (tufo) sulla destra, ed una parte di spiaggia di sassolini piccoli sulla sinistra e quindi adatta anche per i bambini. Il sole tramonta a Frontone alle 17:00 circa. La spiaggia si può raggiungere:via mare con dei taxi boat che partono ogni 15 minuti circa dal porto di Ponza e dalla baia di S.Maria e portano direttamente sulla spiaggia;via terra con l' autobus fino alla fermata di Frontone e seguendo un sentiero ripido che condurrà anche al Museo Etnografico di Ponza dove è possibile assaggiare i piatti locali dell' isola. Dal museo la scala sulla destra vi condurrà giù al mare, mentre il sentiero che prosegue vi porterà fino al Fortino di Frontone. Sulla spiaggia c'è servizio di bar e noleggio lettini, ombrelloni e canoe.
Tra le calette più rinomate le "Piscine Naturali" di origine vulcanica. Si possono raggiungere in autobus arrivando in località di Le Forna e percorrendo un sentiero indicato dalla segnaletica. Le scale conducono dirretamente alle piscine, particolari nella loro forma in quanto create e modificate dall' erosione del mare e del vento. Vi sono due grandi Piscine, una racchiusa tra le rocce e l'altra che affaccia sul mare. La baia è attrezzata con bar e noleggi lettini ed ombrelloni.
I Faraglioni di Lucia Rosa prendono il nome da un evento realmente accaduto a Ponza nell' 800. Una ragazza di nome Lucia Rosa, ostacolata nello sposare un contadino, si gettò dall'alto della parete sugli scogli sottostanti, da allora questa Cala ha preso il nome della ragazza. I faraglioni all' interno sono scavati dal mare e presentano dei cunicoli nella parte sommersa, mentre in alcune piccole grotte vi sono delle spiaggette di sassi. A largo di Lucia Rosa, nelle vicinanze della "Secca dei Mattoni", nel 1985 è stato rinvenuto un relitto di epoca romana (a circa 30 m di profondità) contenente anfore romane (prima metà del 1° sec. A.C.). Ce n’è per tutti i gusti dunque: ognuno sarà libero di scegliere la spiaggia e il bagno preferito a seconda dello sforzo da fare per raggiungerle.

NB:In alternativa a chi volesse rinunciare al mare ho pensato ad una visita alla suggestiva romana della Dragonara (costo per i gruppi di almeno 15 persone solo 3€ a persona,gratis bambini fino a 10 anni)

ticket Tickets
Price
Quantity

SHARE


Made with Metooo by:

luisa guarino

Visit profile Contact the organizer

Metooo fits every event planner’s need

create an event
Wall Close Wall

Contact

×

Get started

or register with

By signing up, you agree to Metooo's terms of service and privacy policy and consent to receive marketing communications from Metooo.

have an account? log in

Recover password

have an account? log in

Log in

password lost? recover or log in with

By signing up, you agree to Metooo's terms of service and privacy policy and consent to receive marketing communications from Metooo.

do not have an account? register

Metooo uses cookies. This information is used to improve service and understand your interests.
By using our services, you agree to the use of cookies. Click here to learn more.