This event ended on February 25, 2018 11:30 PM CET

Ronnie Jones Segbers Dagmar e Michele Fazio

United colours of music


Sunday Feb 25, 2018 from 22:00 to 23:30 (UTC +01:00)

MEMO Restaurant - Via Monte Ortigara, 30, 20137 Milano MI, Italia

When

Sunday Feb 25, 2018 from 22:00 to 23:30 (UTC +01:00)

Where

MEMO Restaurant
Via Monte Ortigara, 30, 20137 Milano MI, Italia

Show map

Description

Piano & Voices

Ronnie Jones, Dagmar Segbers, Michele Fazio

Special event

Accompagnati dal grande pianista Michele Fazio, Ronnie Jones e Dagmar Segbers duettaeranno insieme sul palco del Memo restaurant Milano.

Scoperto dal talent scout Alexis Korner negli anni sessanta (biografia di Harry Shapiro con ringraziamenti speciali a Dick Heckstal-Smith dei Colosseum), è giunto al successo in Italia con la canzone Rock Your Baby e successivamente, grazie alla sua versatilità, come attore di teatro facendo parte con Renato Zero, Teo Teocoli e Loredana Bertè del cast del musical Hair.
Ronnie è nato a Springfield nel Massachusetts il 14 settembre 1937 e, dopo il diploma di scuola media superiore, ha girato il mon...do grazie agli USAF (United States Air Force) giungendo in Inghilterra dove ha inizio la sua storia musicale. Alexis Korner ha fatto conoscere Ronnie al giovane manager Ronan O' Rahilly (fondatore di Radio Caroline).[2] In quel periodo Alexis, che creò i Blues Incorporated di cui facevano parte Cyril Davis, Johnny Parker, Jack Bruce e un giovane batterista di nome Ginger Baker, alternava vari cantanti nella sua band: Rod Stewart, Long John Baldry, un giovanissimo Mick Jagger che ha poi proseguito con i suoi Stones e Ronnie che per la prima volta nella sua vita incide The Night Time Is The Right Time di Ray Charles e Drifters' Money Honey. Dopo il servizio militare, Ronnie torna in Inghilterra dove si unisce a Mick Eves e a John McLaughlin per formare i Nightimers che hanno resistito sei o sette mesi soltanto.
La band successiva è stata quella dei Blue Jays con Roger Dean (autore di cover per YES e Osibisa). Questa band è rimasta unita abbastanza per farsi conoscere in Francia e Germania. Dopo lo scioglimento del gruppo Ronnie incontra Chester Simon (bassista dei Q Set con Tony O' Malley, noto come KOKOMO). La band prese il nome di un club giamaicano di Paddington, dai ritmi ska e reggae, chiamato Q Club. La band fece diversi tour in Francia e in Italia. Durante uno degli ultimi tour in Italia, durato 3 mesi, la nostalgia di casa portò la band a sciogliersi.
Jones non sapendo cosa fare senza musica e senza un lavoro decide di fare l'audizione per la parte di Hud nella Rock Opera Hair e la ottiene. Nel 1970 con lo stesso cast di Hair fa parte dello lo spettacolo teatrale Orfeo 9 di Tito Schipa Jr., diventato poi nel 1973 un film televisivo. Questa situazione durò circa 10 mesi, ma alla fine non ci furono altri musical né altre possibilità per cantare, ad eccezione della partecipazione come voce solista e autore del testo nel brano Funky Bump, contenuto nell'album 1st Round di Pino Presti e pubblicato anche come singolo (Atlantic Records, 1976).
Dopo un contratto in un club come DJ. si ritrova a lavorare per radio RAI con Renzo Arbore e Gianni Boncompagni, Radio 105, 101, RTL e 105 Classics e subito dopo in televisione su Canale 5 con la trasmissione Pop Corn (insieme ad Augusto Martelli) e a Buona Domenica con Maurizio Costanzo (come DJ showman).
Arrivano gli anni ottanta, quando la disco music è ai massimi livelli.
In quegli anni incide quattro album con Jurgen Korduletsch (di cui uno con Claudja Barry) grazie ai quali è entrato nelle classifiche di tutto il mondo.[3] In Canada ha raggiunto il primo posto nelle chart con il singolo Soulsister. Gli album sono: Looking For action, Me And Myself, Fox On The Run e Games che comprende Video Games, sigla del programma televisivo Pop Corn. Nel 1980 partecipa alla diciassettesima edizione del Festivalbar con la canzone Let's do it again.
Nel periodo che va dagli anni ottanta ad oggi, è entrato a far parte di tre diverse band. La prima Blues After Dark, la seconda Seven40, con cui nel 1998 ha inciso l'album The Man, ed infine The Soul Syndicate.
In qualità di compositore ha scritto più di 200 canzoni. Ronnie è solito affermare che ne ha vendute solo un paio: una con Zucchero Fornaciari, ossia Bambino Io Bambino Tu (Fornaciari, Jones, Mamolti). L'altra è Let's All Dance per la Band Of Jocks, ma ce ne sono altre come Me And Myself, The Man, I Wanna Make A Wow e Welcome To The Party. Ha poi scritto Corinna's Blues in G ed infine Wake Up Teggae per la pubblicità della Fiat Doblò che divenne un successo in Germania e in tutta Europa (composta da Flavio Ibba "mago" musicista per la pubblicità).
Nel 2008 realizza il cd Again, prodotto da Emilio Foglio e Nicolosi Productions ed al quale hanno partecipato artisti di livello internazionale come Steve Lukather (Toto), Bill Evans e Billy Cobham.


Michele Fazio è un pianista e un compositore. Tra le sue prime esperienze studia jazz e compone colonne sonore per teatro. Ha collaborato con vari artisti in tour, tra i più importanti da citare è Patty Pravo dal 1996 al 2000 (partecipa anche all’incisione di due suoi dischi live, ''bye bye Patty'' e ''Patty live 2000''). Seguono tournee con altri artisti come Teo Teocoli 2002 al 2004, Gianluca Grignani dal 2005 al 2007 e dal 2009 fino ad oggi con Francesco Tricarico. Michele Fazio è anche l'autore e produttore della colonna sonora del film di Sergio Rubini, ''Tutto l'amore che c’è” prodotto da Cecchi Gori e ha contribuito con musiche al film “Dobbiamo parlare” di Sergio Rubini uscito nel 2015 con Palomar. Tra le sue produzioni come autore e pianista si trovano gli album ''Groove espresso'' prodotto dalla Emi con il suo gruppo i ''Groove six'‘, '‘ percorsi'‘ di Fazio/Petruzzelli/Di Modugno, la produzione ''Waves'' con il chitarrista Damiano Marino della Panastudio production e nel 2013 esce l’album “Different Wor(l)ds del complesso Dagmar’s Collective con l’etichetta bolognese Irma records. Nel 2011 invece esce il suo disco di piano solo «visione passeggera" pubblicato da ''Abeat records'' con la partecipazione di Sergio Rubini. Questo album è stato registrato a Oslo presso il famoso'' Rainbow Studios'' con la collaborazione del sound engineer Jan Erik Kongshauk che è stato protagonista della maggior parte dei dischi dell’etichetta bavarese ECM. In 2014 esce l’album L’Acrobata (Abeat Records) suonato in trio con Emanuele Smimmo (Batteria)e Marco Loddo (contrabbasso) registrato presso lo studio “Artesuono” a Udine di Stefano Amerio. Con il regista e attore Sergio Rubini Michele Fazio ha creato diversi spettacoli teatrali per cui ha composto anche le colonne sonore (“A cuore aperto”, SUD”, “LA guerra dei cafoni”).
Oltre agli artisti sopra citati Michele Fazio nella sua carriera musicale ha collaborato con artisti come Sergio Rubini, Ronnie Jones, Gatto Panceri, Joice Yuille, St.Clair, Marco Carta, Alessandra Amoroso, Fabio Concato, Antonella Ruggero, Cochi e Renato. Judith Emeline, Mick Abrhams (Jethro Tull) ecc.

Dagmar Segbers, cantante e songwriter, tedesca e olandese d'origine, ha posto solide radici musicali e culturali in Italia. Dagmar è nata in Germania, in un villaggio di 3000 anime della Bassa Sassonia, al confine tra Germania ed Olanda. E’ figlia di madre tedesca e padre olandese.
Con la sua voce originale e calda è capace di dare voce a vari generi musicali come il jazz, folk, blues e country. L'artista è già conosciuta in Italia ed in Europa per il suo timbro vocale e la sua dolcezza artistica. Suo, tra l'altro, il brano "Love come with me" scelto dal Principe di Monaco come colonna sonora del suo matrimonio con Miss Carlene Wittstock. Con la sua band Dagmar’s Collective ha pubblicato l’album “Different Wor(l)ds” uscito nel 2013 con l’etichetta Irma Records di Bologna. Dagmar è una delle poche cantanti ad esibirsi in più lingue (inglese, napoletano, tedesco, spagnolo, francese, portoghese con eccellentedizione.

Oltre a pezzi originali scritti dalla cantante, l’album contiene 6 brani cantati in 6 lingue differenti tra cui l’inglese, l’italiano, il francese, il portoghese, lo spagnolo e il tedesco. Recentemente (17 ottobre 2016) è uscito il secondo album “Find a way” che contiene solamente tracce originali scritte dalla cantante stessa insieme ai musicisti Michele Fazio ed Emilio Foglio.
Dagmar lavora anche come interprete e songwriter per i produttori tra cui "Papik" (Irma Records), Pippo Landro (New Music International), Pierpaolo D’Emilio (Dirotta su Cuba) Andrea Zuppini, Michele Fazio Emilio Foglio e l’etichetta GrooveIt di Milano.
Alcuni brani scritti da Dagmar sono stati interpretati e cantati da noti artisti come Simona Bencini (Dirotta Su Cuba), Walter Ricci, Ely Bruna, Alan Scaffardi.

ticket Tickets
Price
Quantity

SHARE


Made with Metooo by:

Dagmar Segbers

Visit profile Contact the organizer

Metooo fits every event planner’s need

create an event
Wall Close Wall

Get started

or register with

have an account? log in

Recover password

have an account? log in

Log in

password lost? recover or log in with

By signing up, you agree to Metooo's terms of service and privacy policy and consent to receive marketing communications from Metooo.

do not have an account? register

Metooo uses cookies. This information is used to improve service and understand your interests.
By using our services, you agree to the use of cookies. Click here to learn more.