This event ended on July 6, 2016 8:00 PM CEST

Mostra di Michele Agostinelli

DRONANDO 

VOLARE DENTRO LA MATERIA


from Jun 22, 2016 at 18:00 (UTC +02:00)
to Jul 6, 2016 at 20:00 (UTC +02:00)

Centro Polifunzionale Studenti ("Ex-Palazzo delle Poste") - Piazza Cesare Battisti, 1, 70121 Bari, Italia

When

from Jun 22, 2016 at 18:00 (UTC +02:00)
to Jul 6, 2016 at 20:00 (UTC +02:00)

Where

Centro Polifunzionale Studenti ("Ex-Palazzo delle Poste")
Piazza Cesare Battisti, 1, 70121 Bari, Italia

Show map

Description

"DRONANDO. VOLARE DENTRO LA MATERIA"

Mostra personale di  MICHELE AGOSTINELLI

EVENTO PATROCINATO DALL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BARI "ALDO MORO"

MEDIA PARTNER BITONTO TV 


VERNISSAGE: 22 giugno ore 18.00

Intervengono:

Livio Costarella - giornalista "Gazzetta del Mezzogiorno"

Paola Di Marzo - storica dell'arte e presidente dell'associazione "Arta"

Concetta Antonelli - scrittrice

Cosa unisce un’opera d’arte al concetto, legato in apparenza solo alla tecnologia, di drone?

Per comprendere il significato più profondo e l’essenza più vera che animano la creatività di Michele Agostinelli, ben rappresentata in questa sua mostra, risulta utile, nonché interessante e stimolante, una riflessione sul titolo, quanto mai metaforicamente esplicativo, scelto dall’artista per l’esposizione presso il Centro Polifunzionale Uniba di Bari. “Dronando. Volare dentro la materia” vuole mettere in luce la vera etimologia del termine inglese ‘drone’ nel suo duplice significato di fuco, ovvero maschio dell’ape, e ronzio. Identificandosi in un drone, dunque, l’artista assume quello sguardo, allo stesso tempo critico e sognatore, di chi, sorvolando paesaggi e città, riesce a posarsi, come ape sui fiori, sulle bellezze che la vita riserva. Ma quello di Agostinelli non è uno sguardo silenzioso, bensì una prospettiva che parla, suggerisce, denuncia, e di qui il richiamo al ronzio. La mostra trova, inoltre, la sua ragion d’essere in un viaggio che l’artista compie all’interno della materia, da lui ricercata, selezionata, studiata, esplorata e scomposta fino a renderla protagonista delle sue opere. Opere materiche, diventano, dunque, il centro di un’esposizione personale rappresentativa di quello sperimentalismo che guida la ricerca artistica di Michele Agostinelli. Materiali che in una ‘vita precedente’ erano stati impiegati per la costruzione di oggetti d’uso comune ed ai quali Agostinelli dona nuova linfa rivestendoli di significati simbolici attraverso un particolare uso del colore, anima pulsante delle sue opere. Mediante tecniche di assemblaggio e collage, nella quali fanno irruzione pennellate di forte impatto cromatico, materiali apparentemente poveri si trasformano in preziosi frammenti di vita, ricordi ed emozioni. La mostra si propone di essere un percorso tematico che guida il visitatore in un percorso in cui ad ogni pannello espositivo corrisponde una tappa ben precisa. Si passa, quindi, dalla sezione dedicata alla “Musica” a quella dei “Bagliori” e delle “Esplosioni” fino a raggiungere uno spazio interamente ispirato al tema “Poste”.

Ci si imbatte, attraverso un itinerario sensoriale, fra opere in cui materiali come legno, paglia, cartone, iuta, carta, corda sono accostati ad oggetti che appartengono ad epoche diverse dello sviluppo tecnologico. Ed ecco che Agostinelli rende protagonisti delle sue opere anche i nostalgici 33 giri e 45 giri, le tanto ascoltate musicassette, nonché le schede madri, impalcature indispensabili alla vita di un computer nella tecnologia ed ora metafora di una moderna città osservata dall’alto nell’arte di Agostinelli.

A dominare la scena è però “Dronando”, una grande tela, da cui la mostra prende nome, in cui il verde, l’azzurro ed il rosso magenta delineano un paesaggio, forse pugliese, visto dall’alto, con la prospettiva tipica di un drone.

Una riflessione a parte meritano un gruppo di cinque opere, esposte, come appendice di un romanzo, presso il Centro Polifunzionale Uniba, divenendo un ponte fra arte materica e scrittura. Si tratta, infatti, di creazioni che Agostinelli ha dedicato al libro “Nero di Seppia” di Vittorio Stagnani, nota penna barese, proponendole quali capitoli di uno dei più originali racconti noir ambientati nel capoluogo pugliese. Qui Agostinelli risveglia la più profonda anima barese rievocando, nelle sue cinque opere, simboli, tradizioni culinarie, culturali e religiose della città di San Nicola.

 La mostra sarà visitabile con INGRESSO LIBERO dal 22 giugno al 6 luglio dalle ore 10.00 alle ore 20.00

INFO EVENTO: 3278199442

BIOGRAFIA DELL’ARTISTA

E’ nato a Tempio Pausania nel 1948. Dal 1964 vive ed opera a Bari.
Ha insegnato Disegno e Storia dell’Arte presso il Liceo Scientifico “Edoardo Amaldi“ di Bitetto. La sua ricerca estetica lo ha condotto per vari itinerari articolati tra la poetica grafico-pittorica e gli interventi sul campo quale operatore culturale.
Ha diretto le Gallerie d’arte “Effe Elle 24”, “Studio 5”, “Palazzo Scarli”; ha coordinato il gruppo “Mediterraneo Incontri-Ego Es”. Col gruppo artistico La Fenice ha realizzato la performance itinerante “… Della morte distrutta?”. Nel 1977 a Bari, presso l’Istituto Statale d’Arte ha condotto il 2° Seminario di tec- niche calcografiche.
Nel 1978 a Taranto ha diretto il 4° corso di grafica presso il Circolo Italsider. Nel 1979 ha fondato il centro di ricerche estetiche “Ego-Es”. Iscritto all’Associazione Incisori Pugliesi, tiene attualmente corsi di grafica e fotografia, organizza esperienze di performances.
Dal 1980 ha esteso la sua ricerca alle tecniche della comunicazione ed all’indagine sul territorio attraverso l’immagine fotografica. Nel 1989 ha collaborato con insonorizzazione e computer grafica alla realizzazione di Video Arte per l’artista Mimmo Avellis. Ha ideato e condotto per l’emittente televisiva T.R.A. le trasmissioni “Dalla scuola x la scuola” e “Istantanea” (profili artistici su Michele Campione, Franco Cas- sano, Bruno Del Monaco, Enzo De Sario, Tommaso Di Ciaula, Vito Matera, Vito Maurogiovanni, Adriana Notte, Lino Sivilli). Per la Casa di Produzione televisiva VARS ha ideato e condotto il programma “Paesando”, trasmesso in 14 puntate da emittenti Sud-americane. Dal 1996 ha organizzato sul territorio manifestazioni artistico-culturali-multimediali itineranti (Il carro del tempo nel tempo del carro; Gli strumenti della scrittura; Suggestioni d’Oriente; Il modellismo). Nel 1999 ha creato lo spazio espositivo “Palazzo Scarli” (Modugno). Sue opere sono state acquistate dai Reali del Belgio.
Per la regia di operazioni artistiche nel mondo della scuola è stato premiato dal regista Sergio Leone e dal Premio Nobel Rita Levi Montalcini (I° Premio Nazionale).
Dal 2001 è Direttore Artistico della manifestazione culturale “Pro Agricultura” di Bitetto.
Dal 2014 è componente della Consulta della Cultura del Comune di Bitetto.

Il suo percorso artistico ha subito un graduale processo di trasformazione sia nella tecnica che nei contenuti. Ben visibile nelle opere di un primo periodo l’inclinazione a ritrarre paesaggi tipicamente pugliesi, ma non solo, in dipinti all’interno dei quali è facile riscontrare simboli architettonici della sua terra, quali Castel del Monte o i trulli di Alberobello. In queste prime tele, in cui domina il figurativismo, Agostinelli si è avvalso di varie tecniche pittoriche senza introdurre l’utilizzo di materiali di ogni sorta che saranno introdotti in un secondo momento. Le ultime opere, infatti, connotate da un evidente concettualismo, non mostrano più paesaggi ma concetti e temi trattati dall’artista mediante l’impiego di ricercati materiali che spaziano dal legno, ferro, carta, cartone, paglia ed oggetti simbolici.

ticket Tickets
Price
Quantity

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA 

18:00 - 20:30
OPENING 22 giugno  - "Dronando. Volare dentro la materia"

SHARE


Made with Metooo by:

Alessandra Savino

Visit profile Contact the organizer

Metooo fits every event planner’s need

create an event
Wall Close Wall

Contact

×

Get started

or register with

By signing up, you agree to Metooo's terms of service and privacy policy and consent to receive marketing communications from Metooo.

have an account? log in

Recover password

have an account? log in

Log in

password lost? recover or log in with

By signing up, you agree to Metooo's terms of service and privacy policy and consent to receive marketing communications from Metooo.

do not have an account? register

Metooo uses cookies. This information is used to improve service and understand your interests.
By using our services, you agree to the use of cookies. Click here to learn more.