This event ended on July 20, 2016 10:30 PM CEST

L'ESSENZA DELLA BELLEZZA

Mostra bi-personale di pittura degli artisti Giovanni Casamassima e Francesca Mansi


from Jul 3, 2016 hours 19:30 (UTC +02:00)
to Jul 20, 2016 hours 22:30 (UTC +02:00)

Via M. Pagano, 184, 76125 Trani BT, Italia

When

from Jul 3, 2016 hours 19:30 (UTC +02:00)
to Jul 20, 2016 hours 22:30 (UTC +02:00)

Where

Via M. Pagano, 184, 76125 Trani BT, Italia

Show map

Description

Domenica 3 luglio si terrà nella sala dell'Associazione Culturale "ARSENSUM" di Trani, il vernissage della mostra di pittura L’ESSENZA DELLA BELLEZZA, bi-personale degli artisti Giovanni CASAMASSIMA e Francesca MANSI. L’esposizione sarà visitabile fino al 20 luglio 2016.

Uniti nella vita e anche nell'arte

Dipingono per passione, divertimento e piacere. Stiamo parlando di Giovanni Casamassima e Francesca Mansi, una coppia che condivide l'amore per l'arte da sempre.

L'associazione Arsensum ha reso onore ai due artisti andriesi con una mostra che chiude i battenti mercoledì 20 luglio.

Percorso artistico comune - Come in una bottega, Giovanni e Francesca creano disegni, decorazioni, ma soprattutto quadri a olio. Proprio quest'ultimi sono i protagonisti dell'esposizione intitolata "L'ESSENZA DELLA BELLEZZA" allestita nelle sale dell'Associazione Culturale Arsensum in via Mario Pagano a Trani. Una bi-personale che raccoglie una ventina di opere realizzate dai due artisti accomunati dallo stesso percorso formativo: l'essere stati allievi del maestro Carmine Conversano. Che si tratti di grandi tele o piccolissime tavole, i loro quadri sono frutto di una ricerca tecnica e artistica che nel corso degli anni è passata attraverso l'osservazione diretta delle pitture in molti musei. L'esperienza, la conoscenza, la meticolosa attenzione nel loro lavoro sono alla base della qualità delle opere create all'interno della loro casa/studio. Una passione per l'arte che è diventato un vero e proprio lavoro.

Soggetti rappresentati - Giovanni e Francesca rappresentano figure mitologiche, nature morte e tutto ciò che è natura. Si sono perfezionati attraverso un workshop con il pittore internazionale Ciro Palumbo con il quale hanno approfondito la tecnica pittorica ad olio a velatura;

Le forme decisamente grandi dei quadri di Francesca si contrappongono alle piccole misure di quelli di Giovanni. Una contrapposizione che regala ritmo e dinamismo all'esposizione.

Uniti nella vita - Essere marito e moglie: questa la particolarità della mostra. Una bi-personale che potremmo definire personale, visto la vicinanza stilistica e affettiva dei due pittori. Una mostra che, regala calore ed emozioni ai visitatori.

Scheda Critica

Con Giovanni e Francesca si può felicemente scoprire qualcosa che sembra essere scomparsa: la pittura e il piacere del dipingere. Giovanni Casamassima e Francesca Mansi sono due artisti che si avvicinano – sin dalla giovane età al mondo “fantastico” dei colori e della pittura. Si sono conosciuti nel 1990 e iniziano a dipingere seguendo i consigli del maestro Carmine Conversano; I soggetti principali dei loro lavori sono, oltre al naturalismo delle nature morte e dei paesaggi, quelli facenti parte dell’universo del mito. La loro pittura può essere forse definita iperrealista; certo, ma dietro questa vacua etichetta non si trova una pittura fine a se stessa, non si tratta di “art pour l’art” come direbbe Kandinsky, bensì il mondo più profondo – ricco anche di significati per la nostra contemporaneità – del mito, dell’allegoria e dell’immaginazione: da sempre mezzi di comunicazione e strumenti, medium linguistici e concettuali utilizzati dagli artisti di ogni periodo e secolo. Oltre naturalmente al piacere di utilizzare quella tecnica per certi versi anacronistica quale la pittura. Nei lavori di Casamassima e Mansi la luce sembra essere una costante protagonista. Sono due artisti che dipingono per passione e piacere personale.

Il lavoro del pittore, che come tale è fatto di studio, fatica e sacrifici, è un lavoro di ricerca tecnica e visiva. Tecnica perché importante e fondamentale è la conoscenza del mestiere e dei suoi strumenti; visiva perché il pittore deve costantemente attingere al bagaglio di immagini, alle iconografie, per tessere i fili di un proprio repertorio mnemonico da adoperare. Non è un copiare, non è un produrre l’originale a tutti i costi, ma inserire la vera novità nella pittura stessa e nei suoi allegorici e fantastici e immaginari soggetti, perché come sostengono i due artisti “per imparare a dipingere bisogna imparare a vedere”.

ticket Tickets
Price
Quantity
  • Via Pier della Francesca, 119 - Andria
  • Via Dalmazia n. 20 - Trani

SHARE


Made with Metooo by:

Giovanni Casamassima

Visit profile Contact the organizer

Metooo fits every event planner’s need

create an event
Wall Close Wall

Contact

×

Get started

or register with

By signing up, you agree to Metooo's terms of service and privacy policy and consent to receive marketing communications from Metooo.

have an account? log in

Recover password

have an account? log in

Log in

password lost? recover or log in with

By signing up, you agree to Metooo's terms of service and privacy policy and consent to receive marketing communications from Metooo.

do not have an account? register

Metooo uses cookies. This information is used to improve service and understand your interests.
By using our services, you agree to the use of cookies. Click here to learn more.